MUSEO MINERARIO DELLA BAGNADA

HOME PERCHE’ UN MUSEO? LA STORIA GEOLOGIA IL TALCO OGGI VISITA GUIDATA INFORMAZIONI PRATICHE

Geologia

 

     Il talco, fillosilicato idrato di magnesio, Mg3[(OH2)/Si4O10], è un minerale di genesi

 secondaria, cioè, che si è formato a spese di altre rocce. Questo della Bagnada si è formato in tempi molto successivi rispetto alla roccia incassante, i marmi dolomitici, una roccia metamorfica bianca e dall’aspetto simile allo zucchero (per questo chiamata anche doomia saccaroide) che corrisponde a sedimenti di mari poco profondi e tranquilli, di età triassica (230 m.a. circa) e trasformati dal metamorfismo.

 

 

È durante le ultime fasi dell’orogenesi alpina, (Oligocene – Miocene, 25 -10 m.a. circa) che si è messo in posto un sistema di fratturazione, al  cui interno hanno avuto luogo le reazioni chimiche che hanno formato il talco. La dolomia saccaroide, carbonato doppio di calcio e magnesio, ha fornito il magnesio; il silicio invece è stato fornito da soluzioni acquose ricche di ossido di silicio (N.B. non di provenienza idrotermale, come si legge su qualche articolo divulgativo).

 

Due sono i filoni coltivati e impostati lungo fratture in direzione NE-SW, con potenza variabile da 10 a 20 m. Il talco, scistoso e bianco puro, talvolta può contenere noduli di tremolite compatta, verdognola, residua di una facies metamorfica precedente e di grado più elevato. È untuoso al tatto, ha durezza 1 nella scala Mohs.

 

 

I dati di laboratorio e lo studio delle paragenesi permettono di definire l’intervallo di temperatura corrispondente alla formazione del talco della Bagnada: 350°C – 500°C, inferiore a quello del metamorfismo alpino. Questo a ulteriore conferma che il giacimento di talco è molto giovane.

 

Il filone quarzifero del Dosso dei Cristalli non è in relazione genetica con il giacimento di talco che taglia, ma è più tardivo.

 

 

© 2009 Copyright Comune di Lanzada

CREDITS: Sito realizzato da C. Nana. Testi di Valentina Messa e Carmen Mitta. Foto: Archivio del Comune di Lanzada (SO) e archivi personali di C. Nana e C. Mitta.

Tutto ciò che è contenuto nel sito è protetto da copyright. È possibile accedere a dati, immagini e testi esclusivamente per uso personale e ne è vietata la riproduzione, la modifica o la pubblicazione, in tutto o in parte, per qualsivoglia motivo.